Pagine

lunedì 21 gennaio 2013

Appliqué ultima puntata!

Buongiorno tesorini!!!
Come state???Beh .....è lunedì, una giornata sempre un po' difficile...però mettiamola così: io oggi ho ben 2 motivi per essere felice...uno siete VOI!!!Sì sì proprio voi che mi avete lasciato tanti bei commenti e che avete seguito con interesse questo mio tutorial a puntate...GRAZIE mille a tutte siete fantastiche!!!
L'altro motivo è che dopo un WE grigio e piovoso oggi c'è un bel sole, direi che la settimana non poteva iniziare meglio!!!
 
 
OK...ora, per concludere il discorso "appliqué", vorrei farvi vedere ancora un lavoro fatto sempre con questa tecnica ma con una, piccola differenza, rispetto alle presine dedicate alle "amanti del caffè" come me!.....queste sono dedicate alle "amanti del THE" e la DIFFERENZA la noterete subito!
 
 

 
Tazze e teiera...
 
 
Teiera a forma di.....TEIERA!
 
 
Tazza da the...MOLTO ricamata....
 
 
....e un dolce "pasticcino" con "appliqué" fatto a "sottopunto"
 
 
 
Spiegazioni:
Le tazze e la teiera sono una mia creazione mentre il pasticcino l'ho realizzato su cartamodello già pronto, ve lo mostro per farvi capire meglio cos'è l'appliqué fatto a "sottopunto"....
 
 



Come vi dicevo all'inizio del post, fra queste e le presine "del caffè" c'è una differenza, come avrete notato...le tazze sono state eseguite esattamente come le precedenti ma la teiera ha proprio la forma della TEIERA!...forse a qualcuna sembrerà un lavoro difficile ma, fidatevi di me, tutto stà nel provare e riprovare...ad esempio fate prima una prova con della stoffa di recupero (un vecchio lenzuolo, una federa...), tanto per non sprecare della stoffa visto che alcune costano molto!Iniziate sempre con un modellino semplice tipo...una mela!O comunque un qualcosa che non abbia troppe curve, che sono quelle un po' più ostiche da rigirare, quando poi sarete più sicure potete buttarvi a fare cosine più complicate, magari seguendo un disegno fatto da voi!
 
Cartamodelli:
 
 
 
ora le scomponiamo...
 
 
 
 
 
 
LA TAZZA
 
Le misure del top della presina, sono le stesse della presina con la tazzina del caffè, la realizzazione e i punti del ricamo eseguito sono gli stessi.
 
 
LA TEIERA
 
La foto del lavoro "scomposto" (quella qui sopra) si riferisce alla parte in appliqué mentre per fare la presina vera e propria dovete riferirvi alla foto della teiera tutta intera...le misure della teiera qui sopra sono di c.a. cm20H  x  cm 25L, vediamo come farla:
 
Prepariamo 2 quadrati di stoffa (bordeaux come ho usato io o del colore che più vi piace ma sempre in contrasto con le altre) di c.a. cm 30H  x 35L sul primo eseguiremo l'appliqué della teiera, una volta finito questo mettiamo i 2 quadrati di stoffa dritto contro dritto e sotto, la nostra imbottitura piatta (un pochino più grande del resto) a questo punto metteremo la sagoma della teiera ingrandita in modo che il lavoro, precedentemente fatto, ci stia bello comodo al centro...diciamo che + o -  la "teiera presina" rispetto alla "teiera appliqué" dovrà essere c.a. 4/5 cm più grande, più 1 cm di margine di cucitura.
 
Disegnamo la sagoma sul retro della stoffa bordeaux e spilliamo o imbastiamo, ora con MOLTA calma cuciamo tutto intorno al disegno lasciando i soliti 4/5 cm di apertura, per risvoltare il lavoro,facciamo dei piccoli tagli nel margine in modo che risvoltando la stoffa "non tiri" e si formino bene le curve.Quando risvoltate il lavoro aiutatevi con un bastoncino NON appuntito, per fare in modo che esca tutta la stoffa, io uso gli stecchi lunghi da spiedini (ovviamente usandoli dalla parte NON appuntita) ora chiudiamo con piccoli punti nascosti.
 
 
 
IL PASTICCINO
 
Come vi ho detto questo non è un mio lavoro originale quindi non posso darvi proprio tutte le informazioni, comunque la realizzazione è molto simile a quella della teiera...appliqué e poi sagoma del pasticcino (in questo caso ingrandita poco, solo 1 cm di margine, perchè come vedete il lavoro in appliqué prende TUTTA la presina).
Per quanto riguarda l'appliqué fatto a "SOTTOPUNTO" in pratica viene fatto così:
la parte rosa, che rappresenta la crema di fragole, come vedete non è stata ricamata ma è stata applicata tagliando la sagoma nel feltro rosa, che poi viene "tagliuzzato" come detto per la teiera, quindi facciamo un bordino e lo giriamo sotto il feltro e chiudiamo il tutto con piccoli punti nascosti.
 
Spero abbiate capito qualcosa da questa spiegazione, comunque prossimamente farò un piccolo tutorial con delle foto, così si capisce meglio!!!
 
 
Per oggi è tutto ma tornerò presto con altri piccoli suggerimenti e lavori da farvi vedere, sperando che vi aiutino a prendere qualche spunto per i vostri LAVORI CREATIVI!!!!!!!!!!!!
 
 
Un abbraccione a tutte!!!
 
MARA!






13 commenti:

  1. Troppo bella la teiera....non appena finisco i lavori invernali ..la metto in cantiere.
    grazie Amelina

    RispondiElimina
  2. Meravigliose...che brava che sei!!!

    RispondiElimina
  3. Wow, anche queste sono MERAVIGLIOSE e la tua condivisione è LODEVOLE!!!
    Un bacio.
    Morena

    RispondiElimina
  4. Mamma mia che spettacolo , il pasticcino è troppo bello!
    Complimenti
    Buona serata Anna

    RispondiElimina
  5. bellissimo tutto complimenti!!!
    ciao Francesca

    RispondiElimina
  6. Mara, sono splendidi...senti un pò...trattengono i liquidi?
    Li sperimenterei volentieri...ma poi, stranamente resterebbero qui...che ne pensi? ;)
    Bacione... ;) NI

    RispondiElimina
  7. Sono stupende, sei proprio bravissima, appena avrò un pò di tempo le proverò, per ora grazie per le dettagliate spiegazioni. Baci
    Emi

    RispondiElimina
  8. Veramente molto belle e originali e grazie di averle condivise. Saranno uno dei miei prossimi lavori; non ti dispiace se poi li pubblicherò? Ciao.

    RispondiElimina
  9. Grazie mille per queste spiegazioni esaurienti!!! Finalmente ho scoperto come utilizzare questa tecnica!! Mi piace anche il tuo blog in generale e credo che verrò a trovarti spesso! E mi farà molto piacere se verrai a fare un salto da me!!
    A presto
    Maria Grazia (Here comes the sun)

    RispondiElimina
  10. Oltre che bravissima sei oltremodo generosa. Non è consuetudine incontrare persone brave come te disposte a condividere il loro sapere. Sei davvero una bella persona che mette cuore e passione in ciò che fa e che cerca di trasmetterlo anche ad altri disinteressatamente. Davvero apprezzabile.
    Anna Maria

    RispondiElimina
  11. Sei molto brava. Grazie per aver condiviso.

    RispondiElimina
  12. Sei molto brava. Grazie per aver condiviso.

    RispondiElimina